INFORMATIVA AI SENSI DEGLI ARTICOLI 13 E 14 DEL REGOLAMENTO UE 2016/679

Documento redatto il 10.01.2019

FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl
Milanofiori - Strada 1 - Palazzo F1-– 20090 Assago MI
Tel 800.833822 - Fax 800.801.662 E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Partita Iva 07642230960

La presente informativa sul trattamento dei dati personali è resa, ai sensi degli articoli 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 (in seguito anche “GDPR”) dalla FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl, in qualità di Titolare del trattamento dei dati (in seguito anche “Titolare”).

In questa informativa vengono illustrate le finalità e le modalità con cui FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl accoglie e tratta i Suoi dati personali, quali categorie di dati sono oggetto di trattamento, quali sono i Suoi diritti rispetto ai dati conferiti e come possono essere esercitati.

1. Titolare

Il Titolare del trattamento dei dati è FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl
I dati da lei forniti verranno trattati e conservati presso la sede legale del Titolare in Assago (20090 - MI) Zona Industriale Milanofiori - Strada 1 Palazzo F1 e presso l’unità locale in San Martino Siccomario (27028 - PV) Via San Riccardo Pampuri 12.
Il Titolare è contattabile al numero verde 800.833.822 oppure l’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure all’indirizzo pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
I dati potranno essere trattati dagli incaricati, collaboratori o soggetti esterni, preventivamente autorizzati, che operano per conto del Titolare.

2. Responsabile della protezione dei dati personali

Non è stato nominato alcun RPD.

3. Origine e tipologia dei dati trattati

FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl tratterà i dati personali raccolti in occasione della conclusione dell’incarico professionale o durante l’esecuzione dell’incarico medesimo. I dati potranno essere raccolti direttamente presso di Lei o presso terzi.
Potranno essere oggetto di trattamento le seguenti tipologie di dati personali:

  • nome, cognome, data e luogo di nascita, codice fiscale;
  • indirizzo di residenza, numero telefonico e indirizzo di posta elettronica;
  • coordinate bancarie;
  • titolo di studio, esperienze lavorative;
  • i dati relativi a beni mobili registrati e immobili;
  • geolocalizzazione;
  • immagini, registrazioni audio e registrazioni video raccolte e trattate mediante sistemi di videosorveglianza, nell’ovvio rispetto dei Suoi diritti.

FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl potrà acquisire e trattare anche dati appartenenti a particolari categorie ai sensi dell’art. 9 del GDPR, ed in particolare:
- informazioni in merito al Suo stato di salute (a titolo esemplificativo, esiti di esami e/o visite mediche, certificati relativi alle assenze per malattia, maternità, infortunio, appartenenza a categorie protette, dati relativi alla idoneità a determinati lavori)
- informazioni in merito al informazioni in merito alla Sua eventuale adesione ad organizzazioni sindacali ed alla copertura di incarichi sindacali;
- informazioni relative a convinzioni religiose

oltre che dati giudiziari ai sensi dell’art. 10 del GDPR.
I dati personali sopra indicati saranno trattati da FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl esclusivamente per le finalità e nei limiti indicati al punto che segue.


4. Finalità del trattamento dei dati personali

  1. Per l’esecuzione del contratto
    I dati saranno trattati da FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl per l’instaurazione, la gestione e l’esecuzione dell’incarico professionale ricevuto.
  2. Per l’adempimento di obblighi di legge
    I dati saranno trattati da FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl per adempiere agli obblighi previsti dalla legge in materia di antiriciclaggio.
  3. Per un legittimo interesse del Titolare
    I dati saranno trattati da FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl sulla base di un legittimo interesse del Titolare. In particolare, i dati verranno trattati per le seguenti finalità:

    - difesa di un diritto in sede giudiziaria, anche da parte di un terzo, a condizione che, qualora i dati siano idonei a rivelare il Suo stato di salute, il diritto da far valere sia di rango pari o superiore al Suo diritto alla riservatezza;
    - salvaguardia della vita e della incolumità fisica Sua e di qualsiasi altra persona;
    - implementazione di ogni necessaria misura di sicurezza per prevenire il rischio di distruzione, perdita, diffusione, alterazione, furto, accesso indebito ed ogni altra attività non autorizzata avente ad oggetto dati personali.


5. Basi giuridiche del trattamento


I Suoi dati sono trattati per le finalità di cui al punto che precede, in forza delle seguenti base giuridiche:

  • quanto alla finalità di cui alla lettera a): il trattamento è necessario all’esecuzione di un contratto di cui l’interessato è parte o all’esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso e, con riferimento ai dati di cui agli articoli 9 e 10 del GDPR,
    l’interessato ha espresso il consenso al trattamento dei propri dati personali;
  • quanto alla finalità di cui alla lettera b): il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il titolare del trattamento;
  • quanto alla lettera c): il trattamento è necessario per il perseguimento del legittimo interesse del titolare del trattamento o di terzi, a condizione che non prevalgano gli interessi o i diritti e le libertà fondamentali dell’interessato che richiedono la protezione dei dati personali, in particolare se l’interessato è un minore; il trattamento è necessario per la salvaguardia degli interessi vitali dell’interessato o di un’altra persona fisica; il trattamento è necessario ai fini del rispetto del GDPR in tema di sicurezza del trattamento dei dati.

E’ sempre possibile richiedere al Titolare di chiarire la concreta base giuridica di ciascun trattamento.


6. Modalità di trattamento

Il trattamento dei dati si svolgerà nel pieno rispetto delle libertà fondamentali senza ledere la riservatezza dell’interessato e la sua dignità, adottando sempre principi ispirati alla correttezza, liceità e trasparenza e per scopi non eccedenti rispetto alle finalità della raccolta.
Il trattamento dei dati personali potrà avvenire sia mediante strumenti manuali, che informatici e telematici, ma sempre sotto il presidio di misure tecniche ed organizzative idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza, soprattutto al fine di ridurre i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati, di accesso non autorizzato, o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta. I dati saranno trattati con logiche strettamente correlate alle finalità sopra specificate, sulla base dei dati in nostro possesso e
con l’impegno, da parte dell’interessato, di comunicare tempestivamente eventuali correzioni, integrazioni e/o aggiornamenti.


7. Natura del conferimento dei dati e conseguenze di un eventuale rifiuto


Il conferimento dei propri dati personali è obbligatorio in quanto necessario al corretto adempimento degli obblighi contrattuali.
In caso di rifiuto a conferire i dati, a consentire al loro trattamento e alla comunicazione ai sensi della presente informativa, deriva:

  • l’impossibilità per il Titolare di adempiere a operazioni anche di Suo diretto interesse quali il perfezionamento e/o la prosecuzione
    dell’incarico.


8. Ambito di comunicazione dei dati

FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl potrà comunicare alcuni Suoi dati personali a soggetti terzi dei quali si avvale per lo svolgimento di attività connesse alla gestione dell’incarico.
Tali soggetti tratteranno i Suoi dati, a seconda dei casi, in qualità di Responsabili del trattamento espressamente nominati dal Titolare ai sensi della legge, o piuttosto in qualità di autonomi Titolari.

FEDERPERITI Servizi Innovativi Srl potrà, inoltre, comunicare i Suoi dati a:

  • soggetti cui la facoltà di accesso è riconosciuta da provvedimenti normativi;
  • collaboratori e/o dipendenti e/o consulenti del Titolare, nell’ambito delle relative mansioni e/o di eventuali obblighi contrattuali, previa autorizzazione;
  • istituzioni pubbliche (INPS, INAIL, Ministeri, Amministrazione finanziaria, Autorità Giudiziarie, amministrazioni o altri uffici comunali, Agenzia delle Entrate, Camere di Commercio, Camere ed Uffici del Lavoro) quando la comunicazione risulti necessaria allo svolgimento dell’attività del Titolare o al rapporto con l’interessato, nei modo e per le finalità sopra illustrate;
  • enti pubblici e/o privati (inclusi organismi di informazione e sicurezza) per finalità di difesa o di sicurezza dello Stato, di prevenzione, di accertamento o repressione dei reati;
  • istituti di credito;
  • società di recupero crediti;
  • società di assicurazione;

I dati idonei a rivelare lo stato di salute possono essere comunicati alle autorità competenti solo per finalità di prevenzione, accertamento o repressione dei reati, con l’osservanza delle norme che regolano la materia.
L’elenco dei Responsabili del trattamento designati è costantemente aggiornato e disponibile presso la sede del Titolare.
Non è prevista alcuna forma di diffusione dei Suoi dati.

 

9. Trasferimento dati

I Suoi dati potrebbero essere trasferiti in Paesi extra UE, in particolare nel caso di servizi che siano ubicati al di fuori del territorio dell’Unione Europea (esempio cloud storage). In tal caso, il Titolare assicura sin d’ora che il trasferimento dei dati extra UE avverrà in conformità alle disposizioni di legge applicabili e che ai soggetti destinatari dei dati saranno imposti obblighi di protezione e sicurezza.
Su richiesta, è possibile avere maggiori informazioni dal Titolare.

 

10. Periodo di conservazione

I dati saranno trattati per il tempo necessario ad adempiere alle finalità collegate con l’esecuzione del contratto, in adesione ai principi di indispensabilità, di non eccedenza e di pertinenza.
Una volta conclusa la specifica attività investigativa, il trattamento cesserà in ogni sua forma, fatta eccezione per l’immediata comunicazione al difensore o al soggetto che ha conferito l’incarico i quali possono consentire, anche in sede di mandato, l’eventuale conservazione temporanea di materiale strettamente personale dei soggetti che hanno curato l’attività svolta, ai soli fini dell’eventuale dimostrazione della liceità e correttezza del proprio operato. Se è stato contestato il trattamento il difensore o il soggetto che ha conferito l’incarico possono anche fornire all’investigatore il materiale necessario per dimostrare la liceità e correttezza del proprio
operato, per il tempo a ciò strettamente necessario.
I dati personali possono essere conservati per un periodo più lungo se necessario per adempiere un obbligo di legge o per ordine di un’autorità.
Allo spirare dei termini sopra indicati, il diritto di accesso, cancellazione, rettificazione ed il diritto alla portabilità dei dati non potranno più essere esercitati.

 

11. Processo decisionale automatizzato

Il Titolare, per il trattamento dei dati, non si avvale di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione, che possa produrre effetti giuridici per la persona o che possa incidere su di essa in modo significativo.

 

12. Misure di sicurezza

Il Trattamento viene effettuato secondo modalità e con strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati dei dati stessi, avendo il Titolare adottato misure tecniche e organizzative adeguate che garantiscono, e consentono di dimostrare che il trattamento è effettuato in conformità alla normativa di riferimento.

 

13. Diritti dell’interessato

In qualità di interessato, in ogni momento, Lei potrà esercitare i diritti di seguito elencati, che potrà far valere rivolgendo apposita richiesta scritta al Titolare.

Diritto di accesso (art. 15 GDPR): l’interessato ha il diritto di chiedere e ottenere dal Titolare, la conferma che sia o meno in corso un trattamento dei dati personali che lo riguardano e, in tal caso, avere evidenza delle finalità perseguite, delle categorie di dati coinvolti, dei destinatari cui gli stessi possono essere comunicati, del periodo di conservazione applicabile, dell’esistenza o meno di processi decisionali automatizzati;

Diritto di rettifica (art. 16 GDPR): l’interessato ha diritto di ottenere dal Titolare la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano.
Tenuto conto delle finalità del trattamento, l’interessato ha diritto di ottenere l’integrazione di dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa;

Diritto alla cancellazione (art. 17 GDPR): l’interessato ha diritto di ottenere dal Titolare la cancellazione dei dati che lo riguardano senza ingiustificato ritardo e il Titolare ha l’obbligo di cancellare senza ingiustificato ritardo detti dati, qualora ricorra uno dei motivi indicati all’art. 17 GDPR;

Diritto di limitazione del trattamento (art. 18 GDPR): l’interessato ha diritto di ottenere dal Titolare la limitazione del trattamento quando ricorre una delle seguenti ipotesi:

  1. 'interessato contesta l'esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l'esattezza di tali dati personali;
  2. il trattamento è illecito e l'interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l'utilizzo;
  3. benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali sono necessari all'interessato per l'accertamento, l'esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria;
  4. l'interessato si è opposto al trattamento ai sensi dell'articolo 21, paragrafo 1, in attesa della verifica in merito all'eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato;

Diritto alla portabilità dei dati (art. 20 GDPR): l'interessato ha il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti a un titolare del trattamento e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare del trattamento senza impedimenti da parte del titolare del trattamento cui li ha forniti.
Nell'esercitare i propri diritti relativamente alla portabilità dei dati a norma del paragrafo 1, l'interessato ha il diritto di ottenere la trasmissione diretta dei dati personali da un titolare del trattamento all'altro, se tecnicamente fattibile.

Diritto di opposizione (art. 21 GDPR): l'interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano ai sensi dell'articolo 6, paragrafo 1, lettere e) o f), compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni.

Diritto di non essere sottoposto a processo decisionale automatizzato, compresa la proliferazione (art. 22 GDPR): l’interessato ha diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano o che incida in modo analogo significativamente sulla sua persona.

Revoca del consenso: qualora il trattamento sia basato sull’art.6, paragrafo 1, lettera a) oppure sull’art.9 paragrafo 2, lett. a) del regolamento Europeo, l’interessato ha il diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca.

Tutti i diritti sopra elencati possono essere esercitati mediante comunicazione al Titolare attraverso i dati di contatto di cui al punto 1.
Le richieste relative all’esercizio dei dritti dell’interessato sono effettuate a titolo gratuito e saranno evase senza ingiustificato ritardo ed entro un mese dalla domanda; solo in casi di particolare complessità e di elevato numero di richieste, tale termine potrà essere prorogato di ulteriori 2 (due) mesi.

Inoltre l’interessato ha il diritto di:

  • - proporre reclamo ai sensi dell’art. 77 GDPR all’autorità di controllo competente in base alla residenza abituale dell’interessato, al suo luogo di lavoro oppure al luogo di violazione dei diritti. Per l’Italia è competente il Garante per la protezione dei dati personali, contattabile tramite i dati di contatto riportati sul sito web www.garanteprivacy.it.

 

Allegato:
A) prescrizioni dell’Autorizzazione generale n. 6/2016 individuate come compatibili con il Regolamento e il d.lgs. n. 101/2018 dal Garante per la protezione dei dati personali il 13.12.2018 e precisamente:

Prescrizioni relative al trattamento di categorie particolari di dati da parte degli investigatori privati (aut. gen. n. 6/2016).

 

3.1 Ambito di applicazione

Le presenti prescrizioni sono dirette alle persone fisiche e giuridiche, agli istituti, agli enti, alle associazioni e agli organismi che esercitano un´attività di investigazione privata autorizzata con licenza prefettizia (art. 134 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, e successive modificazioni e integrazioni).

 

3.2 Finalità del trattamento

Il trattamento può essere effettuato unicamente per l’espletamento dell’incarico ricevuto dai soggetti di cui al punto 3.1 e in particolare:

  1. per permettere a chi conferisce uno specifico incarico di far valere o difendere in sede giudiziaria un proprio diritto che, quando i dati siano idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale dell´interessato, deve essere di rango pari a quello del soggetto al quale si riferiscono i dati, ovvero consistente in un diritto della personalità o in un altro diritto o libertà fondamentale;
  2. su incarico di un difensore in riferimento ad un procedimento penale, per ricercare e individuare elementi a favore del relativo assistito da utilizzare ai soli fini dell’esercizio del diritto alla prova (art. 190 del codice di procedura penale e legge 7 dicembre 2000, n. 397).

 

3.3 Prescrizioni specifiche

Gli investigatori privati non possono intraprendere di propria iniziativa investigazioni, ricerche o altre forme di raccolta di dati. Tali attività possono essere eseguite esclusivamente sulla base di un apposito incarico conferito per iscritto, anche da un difensore, per le esclusive finalità di cui al punto 3.2.
L’atto di incarico deve menzionare in maniera specifica il diritto che si intende esercitare in sede giudiziaria, ovvero il procedimento penale al quale l’investigazione è collegata, nonché i principali elementi di fatto che giustificano l’investigazione e il termine ragionevole entro cui questa deve essere conclusa.
Deve essere fornita all’interessato l’informativa di cui agli articoli 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, salvo che questa rischi di rendere impossibile o di pregiudicare gravemente il conseguimento delle finalità di tale trattamento. Il difensore o il soggetto che ha conferito l’incarico devono essere informati periodicamente dell’andamento dell’investigazione.
L’investigatore privato deve eseguire personalmente l’incarico ricevuto e non può avvalersi di altri investigatori non indicati nominativamente all’atto del conferimento dell’incarico, oppure successivamente in calce a esso qualora tale possibilità sia stata prevista nell’atto di incarico.
Una volta conclusa la specifica attività investigativa, il trattamento deve cessare in ogni sua forma, fatta eccezione per l’immediata comunicazione al difensore o al soggetto che ha conferito l’incarico i quali possono consentire, anche in sede di mandato, l’eventuale conservazione temporanea di materiale strettamente personale dei soggetti che hanno curato l’attività svolta, ai soli fini dell’eventuale dimostrazione della liceità e correttezza del proprio operato. Se è stato contestato il trattamento il difensore o il soggetto che ha conferito l’incarico possono anche fornire all’investigatore il materiale necessario per dimostrare la liceità e correttezza del proprio operato, per il tempo a ciò strettamente necessario.
La sola pendenza del procedimento al quale l’investigazione è collegata, ovvero il passaggio ad altre fasi di giudizio in attesa della formazione del giudicato, non costituiscono, di per se stessi, una giustificazione valida per la conservazione dei dati da parte dell’investigatore privato.
I dati possono essere comunicati unicamente al soggetto che ha conferito l’incarico.
I dati non possono essere comunicati ad un altro investigatore privato, salvo che questi sia stato indicato nominativamente nell’atto di incarico e la comunicazione sia necessaria per lo svolgimento dei compiti affidati.
I dati idonei a rivelare lo stato di salute possono essere comunicati alle autorità competenti solo per finalità di prevenzione,
accertamento o repressione dei reati, con l’osservanza delle norme che regolano la materia.
I dati relativi alla vita sessuale non possono essere diffusi.

 

 

 
Scarica Documento di Sintesi